Quartu S. Elena- siglato protocollo per i lavori nel tratto della strada 554 che attraversa la città.


Meno di un mese fa nella sede della Regione abbiamo compiuto insieme ai sindaci interessati un passaggio cruciale per la realizzazione della nuova strada statale 554, avviando di fatto, con il decreto definitivo per la programmazione delle risorse e pianificazione degli interventi, un investimento di circa 233 milioni di euro per il territorio.
L’atto che abbiamo siglato oggi con il sindaco di Quartu S. Elena e con l’ANAS é un ulteriore passo in avanti, che va oltre il dato formale: la de-classificazione e la cessione al Comune del tratto di strada che ricade nel suo territorio non solo é propedeutica agli atti di delega che l’Assessorato effettuerà a favore dell’ente locale ma ha un valore ancora più rilevante perché é lo strumento che rende l’amministrazione civica protagonista di un’azione strategica nel territorio che coinvolge l’intera area urbana.
É da un rinnovato protagonismo dei territori infatti che dipende buona parte delle nuove opportunità di sviluppo per la nostra isola. Un protagonismo che non deve essere in chiave “antagonista”, all’insegna degli egoismi di “campanile”, ma deve essere invece improntato al massimo livello possibile di coesione e di leale collaborazione istituzionale.
Il primo obiettivo di questa azione capillare nel territorio deve essere proprio quello che affrontiamo anche oggi: il superamento di quel GAP infrastrutturale che per decenni ha limitato le opportunità di sviluppo della nostra isola.
Mentre si lavora ad una continuità territoriale Sardegna-Continente, dedichiamo identico impegno, uguale passione e determinazione per quella continuità territoriale interna, che é condizione imprescindibile per collegare, in un circuito virtuoso, le nostre comunità, le nostre imprese, i nostri lavoratori. Questo vale per il Nord, per il Sud, per Est ed Ovest della nostra amata terra perché forte é la consapevolezza che la Sardegna si possa risollevare dalle macerie della crisi e camminare verso un nuovo modello di sviluppo solo se insieme sapremo profondere un impegno straordinario, al di là delle appartenenze partitiche, di categoria, generazionali o, come dicevo prima, di campanile. Per questo non può esserci e non c’é una maggiore attenzione per un territorio piuttosto che per un altro e, come presidente della Regione, non posso non sentirmi cittadino di tutti i 377 Comuni della Sardegna, dal più grande al più piccolo. Ecco quindi che il nostro impegno condiviso per la 554, per la Sassari-Olbia, per la 125, gli accordi siglati per la mobilità nelle aree di Cagliari e Sassari e tutti gli altri interventi che abbiamo posto in essere assumono una dimensione che va oltre la realtà urbana e sono da considerare tasselli di un unico mosaico regionale.
A questo proposito il fatto che l’opera di cui si tratta rientri nel Piano di Azione e Coesione mi é utile per rappresentare una battaglia che coinvolge tutti e che ci deve vedere impegnati nel comune di appartenenza come in Regione, a Cagliari come a Roma e a Roma come a Bruxelles. Molte delle risposte che possiamo dare ai cittadini che incontriamo ogni giorno infatti dipendono dalla nostra capacità di difendere in tutti i luoghi decisionali gli interessi della nostra comunità. Ciò vale per tutte le grandi questioni ancora aperte tra lo Stato e la Regione Sardegna: dai trasporti al patto di stabilità, dall’insularità alle problematiche energetiche etc.
Ed il modo migliore per difendere la nostra comunità é quello di non limitarsi ad un puro e semplice rivendicazionismo né abbandonarsi al vittimismo e all’autocommiserazione ma di pretendere con forza quanto ci spetta di diritto per poter fare la nostra parte, con idee, progetti e valori che nascono dalla nostra terra e che sono conformati alle esigenze della nostra comunità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: