Aeroporti sardi – Il testo della lettera inviata al ministro Passera.

La notizia riguardante l’esclusione degli scali della Sardegna dal novero degli aeroporti di rilevanza strategica, rappresenta un colpo mortale agli interessi del popolo sardo. Più volte, nel corso dei numerosi incontri sulle vertenze industriali e sulle azioni per promuovere crescita e sviluppo nella aree più svantaggiate della nostra terra, abbiamo posto l’accento su un sistema economico-sociale che non solo non è competitivo, ma è altresì monco degli elementi essenziali di uno scenario in cui cittadini, impresa e lavoro possano muoversi alle stesse condizioni di altre realtà nazionali ed europee. Presupposto di ogni realistica prospettiva di sviluppo sono sicuramente il superamento del divario infrastrutturale e la creazione di collegamenti efficienti con la Penisola.
Le decisione di escludere la Sardegna dai piani del Governo nazionale sembra andare nella direzione opposta e rischia di riverberarsi principalmente su quei settori, come il turismo, l’agroalimentare e le altre nuove filiere produttive, sui quali stiamo puntando per risollevare la nostra Isola dalla macerie della crisi economica internazionale.
La condizione oggettiva di insularità dovrebbe essere il presupposto irrinunciabile da cui deve prendere le mosse ogni ragionamento e ogni processo decisionale che riguardi la Sardegna. Gli scali aeroportuali nella nostra terra non possono essere considerati alla stessa stregua di quelli che si trovano in altre Regioni, che hanno a disposizione anche altre vie di collegamento.
Per noi l’unica alternativa all’aereo è il mare: una via ancora ipotecata dalle vecchie logiche di un “sistema Tirrenia”, perpetuato oggi sotto mentite spoglie ma sempre uguale nelle caratteristiche che per decenni hanno penalizzato la Sardegna e i Sardi.
Sono in gioco diritti e interessi vitali: quello alla mobilità dei cittadini e la giusta aspirazione delle nostre imprese a proporsi presso i mercati extraregionali.
Per questo ritengo giusto chiederti un doveroso ripensamento degli indirizzi del piano nazionale per lo sviluppo aeroportuale e di poter inserire il sistema aeroportuale della Sardegna tra quelli di rilevanza strategica nazionale.

Annunci

Comments

  1. Presidente, bene fa la Regione a pretendere dal Governo maggiore attenzione per la nostra isola, io da Sindaco di Elmas mi permetto di esternarle la pretesa della mia comunità di avere voce in capitolo nei piani di sviluppo che la società di gestione aeroportuale vuole imporre sul nostro territorio… Valter Piscedda (Sindaco di Elmas)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: