Ryanair: le rassicurazioni del Governo non bastano, la Giunta dorme.

ryanair_Pigliaru

“Le rassicurazioni del Governo non bastano, servono i fatti”. Così Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia commenta le dichiarazioni del ministro Delrio riguardo all’addizionale sui diritti di imbarco. “La riesumazione e l’aumento del balzello sui biglietti aerei – prosegue l’esponente azzurro- è solo un parte della questione: l’aspetto più grave è l’inerzia della Giunta regionale su sostegno alle compagnie low cost. Poiché il pretesto del ce lo chiede l’Europa è stato già ampiamente smentito e comunque non avrebbe mai potuto impedire all’esecutivo di sperimentare vie alternative, a metà legislatura il tempo degli alibi è finito. Peraltro – ricorda l’esponente azzurro- fu lo stesso Pigliaru a presentare come panacea di tutti i mali un bando per la promozione della Sardegna e per la destagionalizzazione dei flussi turistici, finito con un flop clamoroso. Lo stesso bando che, secondo gli annunci della giunta, sarebbe dovuto riuscire a Febbraio, ma come al solito non si è fatto nulla. Non diversa è la situazione della continuità territoriale aerea: a Ottobre 2014 hanno cancellato quella per le rotte minori, facendo sballare i calcoli della continuità 1 per Roma e Milano, costringendo i passeggeri a ripiegare su itinerari più costosi e intricati. Era il 14 Dicembre – evidenzia l’esponente azzurro- quando l’assessore Deiana annunciava: “La Regione stanzia specificamente più di 40 milioni sino al 2017 per la nuova continuità aerea 2 che favorirà lo start-up di nuovi collegamenti con destinazioni europee – continua Deiana – nonché altri 25 milioni, tutti soggetti a bando con procedimenti aperti, trasparenti e non discriminatori e sempre per il prossimo triennio, per attività di co-marketing attraverso i voli internazionali. E aggiungeva: “Riteniamo che questo sia un contributo importante e per nulla scontato che l’amministrazione regionale sta fornendo prima di tutto per garantire la mobilità dei sardi. Ci auguriamo inoltre che possa rappresentare un ulteriore incoraggiamento verso una soluzione meno gravosa possibile in termini di sacrificio dei posti di lavoro della vertenza Meridiana”. E’ solo uno dei tanti annunci di questi due anni, ai quali mai sono seguiti i fatti. Inoltre, da mesi Pigliaru e i suoi colleghi sbandierano la disponibilità di 30 milioni di euro, stanziati dal Governo. Delle due è l’una: o i soldi non sono mai arrivati o i professori della Giunta non sono stati capaci di usarli. E, poiché siamo arrivati a Giugno e i bandi hanno tempi lunghi, c’è il rischio concreto che finiscano inutilizzati. Si sveglino e dimostrino di avere il coraggio di fare delle scelte oltre che dei proclami mediatici. Altrimenti – ha concluso Cappellacci- tornino pure a fare lezioni e convegni”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: