PAC: Renzi ha scippato 100 milioni ai sardi.

Italian Prime Minister's "end of the year" press conference

Matteo Renzi

“Basta con le bugie e i giochi di prestigio. Altro che 65 milioni di euro: ci sono a monte 100 milioni in meno, scippati dal Governo Renzi alla Sardegna”. Lo ha dichiarato Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia-Sardegna, commentando gli ennesimi annunci della Giunta regionale sul Piano di Azione Coesione. “Il trionfalismo della Giunta – prosegue l’esponente azzurro- viene smentito dalla sua stessa delibera, che recita: L’Assessore della Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del Territorio ricorda che la Regione Sardegna ha aderito nel dicembre 2011 al Piano di Azione Coesione (PAC) e che tale adesione è avvenuta attraverso la riprogrammazione dei programmi operativi cofinanziati dal FESR e dal FSE 2007-2013, con una dotazione iniziale pari a 394,6 milioni di euro, successivamente ridotta a € 292.550.958,94 a seguito delle disposizioni dell’art. 1, commi 122 e 123, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (legge di stabilità 2015).

coesione

La delibera della Giunta Pigliaru

Insomma, c’erano 394 milioni e ne sono rimasti 292 perché, nel silenzio totale della Giunta regionale, il Governo Renzi la sua maggioranza hanno scippato all’isola oltre cento milioni. Forza Italia denunciò per tempo tale scippo, ma la Giunta fece spallucce, parlando di “tecnicalità” e negando l’evidenza. Ancora una volta –prosegue l’esponente azzurro- assistiamo al triste spettacolo di una Giunta regionale che contrabbanda come nuove risorse già stanziate in precedenza, come percorsi virtuosi quelli che sono scippi vergognosi e come leale collaborazione Stato-Regione la totale sottomissione di Pigliaru ai diktat dei capibastone Romani. Ancora una volta un risultato col segno “meno” viene salutato in maniera ingannevole come una vittoria col segno “più”. Come dimostrano le voci di dissenso che si sollevano da più parti la Sardegna non si fa ingannare dal tirare a campare a suon di annunci e bugie di una Giunta immobilista  e autoreferenziale. Inizino a governare oppure tornino a fare lezioni e convegni, chiusi nelle aule in cui non hanno responsabilità di prendere decisioni”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: