Referendum: il PD sardo fa finta di non capire.

pigliaru_sardegna1

“L’on. Sabatini ci fa o ci è? La clausola di supremazia c’è e resterà tale anche in caso di revisione dello Statuto della Sardegna. Il fatto che sia, solo transitoriamente, inattiva e che entri in gioco in una fase successiva conferma, non smentisce, che si tratta di un cavallo di Troia”. Così Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia replica alle dichiarazioni del consigliere democratico. “Sostenendo il sì – evidenzia Cappellacci- il partito renziano della Sardegna si rende complice di questo misfatto. Se un malintenzionato tenta di introdursi con un bastone in casa – prosegue Cappellacci- è immaginabile come andrà a finire. Non si può aprire ingenuamente la porta, affermando che ancora non ha adoperato l’arma impropria. Sul piano politico – evidenzia Cappellacci- sostenere il sì al referendum significa anticipare una trattativa al ribasso, che porterebbe ad un ridimensionamento del nostro Statuto, perché avverrebbe in un quadro generale di compressione delle autonomie e di neocentralismo. Non può non suscitare un’amara ironia il riferimento del consigliere ai recenti patti siglati dal presidente Pigliaru con il Governo Renzi, visto che proprio tali accordi patacca – ha concluso Cappellacci- sono oggetto di conflitto davanti alla Corte Costituzionale, perché traditi dal Governo dopo pochi mesi”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: