I baroni millantano risorse in più ma lasciano i Comuni senza soldi.

pigliaru_caccola

“E’ inutile che ripetano come automi che loro hanno approvato le norme di attuazione e firmato l’accordo con Padoan se i soldi in più, millantati dalla giunta, sono soldi in meno e se dal patto di stabilità si è passati a quello con stupidità del pareggio di bilancio e del bilancio armonizzato. Come mai, nonostante siano in vigore entrambi, non si riescono a ad avere risorse e ad utilizzarle come promesso dalla giunta?” Così Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia, replica alle dichiarazioni del vice-presidente della Giunta Pigliaru. “In realtà per due anni l’unico in tutta Italia soddisfatto del nuovo sistema di controllo della spesa pubblica è Paci, secondo il quale il nuovo meccanismo avrebbe consentito di espandere gli spazi finanziari di Regioni e Comuni. L’assessore alla Programmazione non si capacitava del fatto che nessuno condividesse la sua sensazione di stare meglio di prima. Per non parlare dei roboanti annunci con i quali i baroni della Giunta e i loro apprendisti della maggioranza hanno detto che la spesa nel 2015 è cresciuta di un miliardo  senza aver cura di specificare che stanno contando anche 700 milioni degli accantonamenti, ovvero soldi che non ci sono più perché sono già stati scippati dal Governo Renzi. Insomma, nella sostanza la storiellina delle entrate e della spesa in aumento è soltanto una bufala. Oggi, messo alle strette da centinaia di sindaci, l’assessore abbozza qualche capriola mal riuscita, afferma di non essere controparte e invita ad una battaglia comune. La stessa battaglia in cui la Giunta ha alzato bandiera bianca, ritirando tutti i ricorsi e facendo mancare così anche ai sindaci risorse fondamentali per far funzionare i Comuni. Altre Regioni invece – ricorda il forzista, che sul punto ha tenuto una conferenza stampa questa mattina-, come la Valle d’Aosta sono andate avanti con gli stessi ricorsi e hanno vinto, salvando una parte consistente delle proprie risorse delle mani rapaci del Governo Renzi. La credibilità di chi ha millantato risorse in più e invece ha perso centinaia di milioni e zero e il  centro-sinistra non sa più cosa dire neppure ai suoi sindaci. Dall’accordo con Padoan e dalle norme di attuazione, che sarebbe meglio chiamare di inattuazione, non è venuto fuori neppure un centesimo in più dalla Sardegna, mentre i loro accordi hanno comportato la cancellazione dei centinaia di milioni di residui attivi e tra una legge di stabilità e l’altra il Governo si è portato, con la complicità di una giunta imbelle, oltre un miliardo di euro. Chi si è comportato da disertore non può avere la faccia tosta e la pretesa di guidare battaglia. L’assessore alla Finzione si dimetta – ha concluso Cappellacci- e torni ai convegni e alle lezioni, perché con la pratica e con la realtà ha dimostrato di avere un pessimo rapporto”.

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: