Basta con le bufale sui soldi dei sardi. Paci si dimetta.

ugo_cappellacci

“Dichiarazioni gravissime, rispetto alle quali la richiesta di dimissioni diventa il minimo”. Così Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia commenta le affermazioni dell’assessore Paci riguardo al ricorso del Governo contro la variazione di bilancio 2016. “Quando dice ‘ce lo aspettavamo’, l’assessore conferma involontariamente che non solo ha commesso un errore da dilettante allo sbaraglio con la Finanziaria 2016, ma che ha pure ripetuto la stessa baggianata con la variazione di bilancio. In più – evidenzia Cappellacci- c’è l’aggravante della menzogna perché fino a ieri Paci ha detto che con l’assestamento di bilancio tutto era già stato sanato, che non c’era nessun problema e aveva la faccia tosta di dire, tenendo in mano una sentenza della Corte Costituzionale in cui si diceva l’esatto contrario, che la Finanziaria non era illegittima, tacciando l’opposizione di fare inutili polemiche strumentali. I conti dei soldi dei sardi vengono tenuti da un assessore inadeguato che reitera palesi illegittimità e che tenta di coprire la sua incapacità con la disinformazione seriale. Decisioni illegittime, si badi bene, – ricorda l’esponente azzurro- assunte non rivendicare qualcosa in più per la Sardegna ma per coprire la grande menzogna sui soldi in più, che non esistono e non sono mai esistiti da quando governa la giunta dei ‘parrucconi’. E’ lo stesso assessore che dichiara chiusa la vertenza entrate solo perché lui, in barba alle indicazioni del Consiglio, ha chiuso un accordo fregatura con cui ha rinunciato a tutti i benefici per la Sardegna: ha ritirato i ricorsi, ha alzato bandiera bianca sulle riserve, sugli accantonamenti, sul fondo unico e su un pareggio di bilancio che, senza contrappesi, si è rivelato peggio del patto di stabilità. In concreto – prosegue il forzista- parliamo di centinaia di milioni di euro sottratti al sistema Sardegna solo per la vanagloria di chi celebra come vittoria la resa su tutti i fronti allo Stato centrale e a funzionari che, increduli di tanta ‘generosità, hanno firmato al volo gli accordi trattati dal professor Paci. Ora basta con le pagliacciate sui soldi dei sardi – ha concluso Cappellacci-. Paci chieda scusa e si dimetta per manifesta incapacità”.  

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: