Autorità Portuali: Pigliaru avrebbe potuto salvare sia Cagliari che Olbia. Riaprire la vertenza con lo Stato.

img_5047

“Pigliaru avrebbe potuto salvare sia Cagliari che Olbia, ma insieme alla sua maggioranza si è genuflesso a Renzi”. Così Ugo Cappellacci, coordinatore regionale di Forza Italia, ritorna sulla questione delle autorità portuali. “Non solo non ha difeso l’interesse della Sardegna e dei rispettivi territori prima dell’approvazione del decreto legislativo n. 169, ma non ha neppure sfruttato le disposizioni dell’articolo 22, comma 2 della medesima fonte. “Tale norma – ricorda il forzista- prevedeva la possibilità per il presidente della Regione di presentare una richiesta motivata entro quindici giorni per il mantenimento dell’autonomia delle Autorità già costituite, ma Pigliaru ha aspettato l’ultimo giorno, spinto dall’opinione pubblica, per inviare una timida e poco convinta letterina al ministero. Quale fosse l’animo della giunta regionale si è era intuito già dalla clamorosa gaffe del presidente della Regione e dell’assessore Deiana, quando nell’agosto del 2014, nella fretta di applaudire Renzi e probabilmente di guadagnare qualche credito politico con il giglio magico, plaudirono alla riforma delle autorità portuali dopo l’approvazione dello “Sblocca Italia”, per poi accorgersi che la legge approvata non prevedeva nulla sul punto. Non era certo l’atteggiamento di chi difende le prerogative della nostra isola e non lo è ancora oggi. Ora assistiamo ad una replica delle divisioni avvenute per la vicenda delle ASL: Pigliaru – ha concluso Cappellacci- divide i sardi, pur di tenere unita una maggioranza raccogliticcia, eterogenea e priva di un progetto politico. Occorre invece riaprire la vertenza nei confronti dello Stato su un tema, quello del ‘governo del fronte del mare’ che è fondamentale per una regione insulare come la nostra, che non può essere trattata alla stessa stregua delle altre. Pigliaru e il PD hanno recitato la parte di Ponzio Pilato – ha concluso Cappellacci-. Noi proseguiremo questa battaglia con chi ha il coraggio di portarla avanti e con chi antepone gli interessi della Sardegna a quelli della fazione politica”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: